Navigazione veloce

Disposizioni permanenti

Disposizioni a.s. 2018/19.

Istituto Comprensivo di Mozzate

Viale Libertà, 3 – 22076 Mozzate (CO)

tel. 0331 831491- fax 0331 83189

codice meccanografico COIC83400P – c.f. 80017540131

Avviso  26

Mozzate, 27/09/2018

A tutto il personale

Oggetto: disposizioni permanenti.

1) INGRESSO ALUNNI

Si ricorda che l’orario di apertura della scuola è fissato per legge a 5 minuti prima dell’inizio delle lezioni (mattutine e pomeridiane), pertanto:

  1. i cancelli ed il portone di ingresso non saranno aperti agli alunni prima, salvo diversa autorizzazione in casi particolari a firma del DS o suo delegato;
  2. sempre entro 5 minuti prima dell’inizio delle lezioni i docenti devono trovarsi nelle rispettive aule di appartenenza per ricevere gli alunni sotto responsabilità propria personale;
  3. l’accesso degli alunni sarà sorvegliato dai collaboratori scolastici;
  4. eventuali disposizioni specifiche per singoli plessi per condizioni particolari sono impartite dal docente responsabile di plesso.

2) UTILIZZO REGISTRO

l docenti accedono alla rete e si connettono al registro elettronico Classeviva anche attraverso il sito dell’Istituto Comprensivo, che presenta il link nella homepage, digitando la propria password. Il docente della prima ora registra le assenze entrando in “Registro di tutte le classi”, controlla la giustificazione delle assenze precedenti e registra i permessi di uscita fuori orario.

Ogni docente annota, per ogni ora di lezione, oltre alla propria presenza, le eventuali uscite/entrate fuori orario e l’argomento affrontato.

Il docente di sostegno, così come il docente in compresenza (laboratori, attività alternativa all’IRC, etc.), registra la propria presenza nel registro elettronico, accedendovi con le proprie credenziali. Inoltre, di ogni alunno con certificazione di disabilità dovrà essere documentato il percorso educativo – didattico attraverso il registro di sostegno, accessibile in Classeviva per i docenti delle primarie e della secondaria, accessibile in dropbox per i docenti delle infanzie.

I docenti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria si atterranno a questi tempi nella registrazione:

  • assenze degli alunni: prima di lasciare la sede di servizio;
  • entrate fuori orario: prima di lasciare la sede di servizio;
  • permessi di uscita fuori orario: prima di lasciare la sede di servizio;
  • argomento delle lezioni sul registro di classe: prima di lasciare la sede di servizio;
  • valutazioni delle prove scritte: entro 15 giorni dall’effettuazione;
  • valutazioni delle prove orali: il giorno stesso dell’effettuazione;
  • note disciplinari: nel momento in cui si verifica il comportamento scorretto.

I docenti della scuola secondaria si atterranno a questi tempi nella registrazione:

  • assenze degli alunni: entro la prima ora di lezione;
  • entrate fuori orario: nel momento in cui si verificano;
  • permessi di uscita fuori orario: alla prima ora di lezione;
  • argomento delle lezioni sul registro di classe: prima di lasciare la sede di servizio;
  • valutazioni delle prove scritte: entro 15 giorni dall’effettuazione;
  • valutazioni delle prove orali: il giorno stesso dell’effettuazione;
  • note disciplinari: nel momento in cui si verifica il comportamento scorretto.

Restano accessibili e compilabili in dropbox il registro di sostegno della scuola dell’infanzia e i verbali dei consigli di classe; saranno in formato cartaceo il registro dei verbali dei consigli di intersezione/interclasse/classe.

 3) INTERVALLO ALUNNI

Nel ricordare che l’intervallo si configura come momento ad elevato rischio di infortuni, si sottolinea che questo è momento di ricreazione per gli alunni; per i docenti aumenta la necessità di rigorosa e diretta vigilanza degli stessi, di cui portano piena responsabilità personale, civile e penale. I collaboratori scolastici devono collaborare con i docenti soprattutto nella sorveglianza dei bagni, dei corridoi e degli atri, pertanto devono essere sospese le pulizie salvo interventi di emergenza.

 4) USCITA ALUNNI

  1. Al termine delle lezioni gli alunni devono già esser pronti per l’uscita (ultimo suono campana);
  2. i genitori hanno diritto di riprendere i figli (all’uscita) secondo gli orari che la scuola ha fissato e che deve rispettare; non è pertanto consentito trattenere (se non per gravi motivi di sicurezza-vigilanza) gli alunni nelle aule oltre il preciso orario di fine lezioni;
  3. i genitori sono tenuti a presentarsi puntualmente all’uscita degli alunni; eventuali ritardi dovuti ad eventi imprevisti devono essere tempestivamente comunicati ai docenti di classe;
  4. al termine delle lezioni i docenti accompagnano gli alunni fino all’ingresso principale;
  5. eventuali richieste, motivate, di uscite anticipate/entrate fuori orario, vanno registrate sul registro di classe e l’alunno/a deve essere affidato/a al responsabile dell’obbligo o a un suo delegato.

 5) ACCESSO GENITORI NELLE SCUOLE

  1. I genitori possono accompagnare e attendere gli alunni sino al cancello di ingresso della scuola.
  2. Sono fissati periodicamente orari di ricevimento individuali per i genitori in ore a loro utili e praticabili (comuni a ciascun plesso) come pubblicato sul sito dell’istituto.
  3. E’ vietata la presenza dei genitori nella scuola e pertinenze esterne durante le lezioni, l’ingresso e l’uscita, salvo situazioni eccezionali e gravi.
  4. Per comunicazioni brevi o urgenti non rinviabili ai normali orari di ricevimento è necessario concordare con i singoli docenti.

 6) RAPPORTO DOCENTI/GENITORI – norme di comportamento

Tutti gli adulti che a qualsiasi titolo interagiscono in ambito scolastico devono assumere comportamenti volti a favorire ogni forma di collaborazione scuola-famiglia.

Al fine di favorire il crearsi del clima di collaborazione necessario all’instaurarsi di un proficuo dialogo educativo, personale e genitori sono tenuti a mantenere nei rapporti interpersonali una condotta uniformata non solo ai princìpi generali di correttezza ma, altresì, all’esigenza di coerenza con le specifiche finalità educative dell’intera comunità scolastica, astenendosi da comportamenti lesivi della dignità di ciascuno.

Ne consegue che sono tassativamente vietate polemiche o dissidi fra adulti in presenza degli alunni o tramite comunicazioni scritte sui diari o quaderni di questi ultimi; sono altresì da evitare quei comportamenti che possano essere percepiti come minacciosi, gravemente ingiuriosi, calunniosi o diffamatori da parte di dipendenti, genitori e alunni.

7) STATO PULIZIA

Saranno svolti periodici accertamenti dal D.S.G.A. o suoi delegati.

Si richiama contestualmente la necessità di creare climi e atteggiamenti di generale collaborazione in proposito con i collaboratori scolastici attraverso:

  1. formazione/mantenimento di abitudini negli alunni al rispetto di spazi e arredi utilizzati;
  2. riordino e sgombero quotidiano, da parte di docenti e alunni, di banchi, relativi ripiani, cattedre, armadi (ecc.);
  3. completo sgombero di pareti, vetri, cassetti (ecc.) da materiale scolastico alla chiusura estiva al fine di consentire pulizie straordinarie.

8) RAPPORTI CON LA SEGRETERIA

Per migliorare il servizio offerto all’utenza, sia il personale scolastico sia i genitori sono pregati di rispettare il seguente orario per i rapporti con la segreteria:

Periodi con attività didattica

Periodi senza attività didattica

giorni

orario

giorni

orario

da lunedì a venerdì

11,00 – 13,30

14,30 – 16,00

da lunedì a venerdì

11,00 – 13,30

sabato

11,00 – 12.30

sabato

11,00 – 12.30

Inoltre è necessario rivolgere le richieste all’ufficio competente:

Servizi Amministrativi

Ufficio Personale

Rossi Anna e Lauri Marco

Ufficio Didattica  

Stella Vincenza e Di Lorenzo Maria

Uff. Cont. e Patr.

Grasso Michele

Uff.  Aff. Gen.     

Ruffo Livia

Uff. Amm.ne

Valenti Grazia

9) DIRITTI e DOVERI  del PERSONALE – NORME DISCIPLINARI

E’ necessario che tutto il personale (soprattutto chi è in servizio nell’Istituto dal corrente anno scolastico) conosca il C.C.N.L., la contrattazione d’istituto e il Codice disciplinare, che sarà pubblicato permanentemente sul sito della scuola.

Tutte le circolari sono pubblicate sul sito dell’Istituto, tutto il personale è invitato a consultarlo quotidianamente.

Si ricorda che è tassativamente vietato l’utilizzo del cellulare in classe e durante l’orario di servizio. Il divieto di utilizzare telefoni cellulari durante lo svolgimento di attività di insegnamento e apprendimento opera non solo nei confronti degli alunni ma anche del personale docente (cfr. Circolare n. 362 del 25 agosto 1998), in considerazione dei doveri derivanti dal CCNL vigente e dalla necessità di assicurare all’interno della comunità scolastica le migliori condizioni per uno svolgimento sereno ed efficace delle attività didattiche, unitamente all’esigenza educativa di offrire ai discenti un modello di riferimento esemplare da parte degli adulti.

Come recepito nel regolamento di istituto (cfr. 8.3) il divieto di utilizzare il cellulare è da intendersi rivolto a tutto il personale della scuola in servizio salvo diverse autorizzazioni disposte dal Dirigente Scolastico per necessità motivate.

E’ vietato utilizzare la strumentazione informatica (PC, tablet, fotocopiatrici, etc.) per scopi personali, modificarne la configurazione e scaricare applicativi di qualsiasi tipo. È consentita esclusivamente la consultazione in rete di contenuti e di informazioni per fini didattici, oppure di comunicazioni pubblicate sul sito dell’Istituto.

10) CONTENIMENTO SPESE TELEFONICHE

Ai fini del contenimento delle spese telefoniche (L.412/91 art.19) il personale scolastico è invitato ad osservare le seguenti disposizioni in ordine all’uso del telefono o del telefax:

  1. non è consentito l’uso delle apparecchiature per fini privati;
  2. salvo esigenze straordinarie, le telefonate di servizio alla segreteria saranno programmate e concentrate in unica chiamata cumulativa nella seconda parte della mattinata, attraverso il coordinamento del personale ausiliario.

 RISERVATO AI DOCENTI

 11) PROMEMORIA STESURA VERBALI

Al fine di consentire consultazioni e provvedimenti veloci si ricorda quanto segue in relazione alla compilazione dei verbali degli Organi Collegiali:

  • il verbale deve essere compilato dai segretari individuati;
  • il verbale di norma deve essere redatto seduta stante e approvato al termine della medesima; copia del verbale deve essere salvata in dropbox, nella cartella relativa, una copia cartacea deve essere inserita nel registro dei verbali;
  • a verbale saranno esclusivamente registrati decisioni, pareri, proposte finali relative esclusivamente ai punti all’O.d.G., con specificazione di quanto eventualmente necessario a coglierne i significati essenziali e modalità dei conseguenti provvedimenti;
  • discussioni e opinioni individuali di componenti non saranno verbalizzati; chi desidera formalizzare il proprio pensiero, lo produce per iscritto (firmato) da allegare al verbale stesso;
  • richieste di interventi di manutenzione ordinaria e/o straordinaria non vanno riportate a verbale ma segnalate tempestivamente;
  • qualora emergessero situazioni di alunni particolarmente problematiche, informazione delle stesse sarà trasmessa in tempi brevi (max 7 gg) al Dirigente Scolastico dirigente@comprensivomozzate.it.

12) COMUNICAZIONI

Per evitare equivoci e sovrapposizione di funzioni, si ricorda che è prerogativa del Dirigente Scolastico mantenere i rapporti istituzionali formali con il territorio, da intendersi come Istituzioni politiche e sociali, terzo settore e privato sociale, enti e soggetti con finalità economiche.

Ne consegue che le comunicazioni ad essi indirizzate, redatte su carta intestata dell’Istituto Comprensivo, devono essere inoltrate esclusivamente a firma del Dirigente Scolastico o suo delegato.

Qualsiasi comunicazione indirizzata ai genitori o comunque trasmessa per il canale scolastico deve indicare chiaramente il mittente, essere datata, firmata e preventivamente vistata dal Dirigente.

Le comunicazioni interne potranno essere liberamente inoltrate ai plessi e/o all’Ufficio in carta semplice a firma dei docenti che rivestono i più vari incarichi di coordinamento/Funzioni Strumentali/responsabili.

13) RELAZIONI CON ENTI ESTERNI

Nei casi in cui Enti del territorio (UONPIA, Servizi Sociali, etc.) o le famiglie richiedano ai docenti di produrre relazione scritta sulla situazione didattica – educativa di un alunno, tale richiesta dovrà essere inoltrata al Dirigente Scolastico, rassicurando tuttavia il soggetto richiedente sulla disponibilità a fornire quanto richiesto.

Allo stesso modo, al fine di favorire il crearsi del clima di collaborazione necessario all’instaurarsi di un proficuo dialogo educativo, saranno accolte le richieste di colloquio con gli operatori di tali Enti.

14) ACCESSO PERSONALE ESTERNO

Per tutte le attività che richiedono l’accesso di estranei all’interno della scuola, anche a titolo gratuito, è necessaria l’autorizzazione da parte del Dirigente che deve essere richiesta con almeno 20 giorni di anticipo, al fine di consentire le necessarie verifiche per gli adempimenti connessi al decreto legislativo n. 39 del 2014.

15) MONITORAGGIO ASSENZE ASSISTENZA EDUCATIVA

In caso di assenza degli alunni seguiti dall’educatore in orario scolastico, gli insegnanti della prima ora sono tenuti a comunicare tale assenza ai collaboratori scolastici del piano. In questo modo sarà possibile avvisare tempestivamente il personale esterno tramite la Segreteria per la scuola secondaria di I grado e i responsabili di plesso per gli altri ordini di scuola, affinché possa recuperare l’intervento in altro momento.

16) CIRCOLARI

Tutte le comunicazioni vengono pubblicate sul sito dell’istituto. I docenti sono tenuti a prendere visione giornalmente delle circolari e delle news pubblicate, nonché degli appuntamenti annotati in agenda.

Gli avvisi riguardanti i singoli plessi sono visibili nell’area appositamente destinata in ogni plesso. Si è tenuti a prenderne visione.

Allegati:

Il Dirigente Scolastico

Laura Mauri

  • Condividi questo post su Facebook

Non è possibile inserire commenti.